Il progetto LIFE 13

18 Marzo 2021  -  Soluzioni

Le reti di distribuzione del gas naturale sono inevitabilmente soggette a perdite fisiologiche, in particolare nei punti di giunzione tra tubi e valvole oppure in occasione di eventuali danni che possono occorrere accidentalmente (es. scavi o automezzi che tamponano un allaccio).

Queste perdite sono direttamente proporzionali alla pressione a cui viene mantenuto il gas nella rete di distribuzione per assicurare i corretti standard di qualità del servizio ai punti di riconsegna. Se viene bruciato, il gas naturale è il combustibile fossile con l’impatto ambientale più contenuto tra quelli attualmente disponibili. Quando però viene diffuso nell’atmosfera senza previa combustione, il gas naturale è molto più dannoso della CO2. Le perdite illustrate sopra, perciò, possono essere particolarmente dannose per l’ambiente.

Il contributo di Pietro Fiorentini, Terranova e RetiPiù alla risoluzione del problema è stato lo sviluppo del progetto LIFE 13 Green Gas Network, che ha visto la creazione di un sistema composto da un dispositivo fisico e da un’infrastruttura software. Il dispositivo rileva gli andamenti della pressione e reagisce sulla base del profilo di modulazione dinamico preventivamente elaborato da un operatore del centro di controllo. L’operatore ha la possibilità di monitorare l’andamento corrente delle pressioni e di intervenire da remoto attraverso la piattaforma software.

 

Il progetto è stato nominato tra i finalisti per la categoria Climate Change dell’edizione 2019 del LIFE Awards, lo strumento con cui l’Unione Europea supporta gli enti nell’azione di salvaguardia del clima e dell’ambiente.

 

La collaborazione e la condivisione di RetiPiù con Pietro Fiorentini e Terranova hanno permesso di realizzare lo scenario per testare i vari sistemi, adeguandoli alle esigenze della rete di distribuzione. Il rispetto delle regole di sicurezza, l’applicazione degli strumenti e le azioni in campo hanno permesso di verificare che è possibile esercire una rete di distribuzione gas nel rispetto dei più elevati standard di sicurezza per gli utenti finali, riducendo al contempo le emissioni di CO2 in atmosfera (obiettivo principale del progetto LIFE 13) grazie a una adeguata regolazione delle pressioni. Va inoltre evidenziata la componente di digitalizzazione Smart Grid applicata a una rete di distribuzione gas. Tale approccio è in linea con le direttive ARERA che perseguono obiettivi di riduzione dei consumi, efficientamento energetico e riduzione delle emissioni. In tale contesto gli investimenti vengono dunque adeguati a tali obiettivi, a pieno beneficio dell’utente finale.

 

I punti fondamentali da segnalare per la descrizione del progetto sono, pertanto, la riduzione delle emissioni di CO2 e del conseguente impatto ambientale, lo scenario generale della Smart Gas Grid e infine l’equilibrio tra soluzioni tecnologiche, vantaggi per gli utenti finali e salvaguardia del territorio.

 

Il progetto ha portato a una vera e propria rivoluzione del sistema. Se oggi siamo in grado di controllare le pressioni, domani potremo controllare il fondo rete (i livelli di odorizzazione, la protezione catodica, e molto altro), per ottenere una visione completa, evitando che si creino situazioni di rischio per gli utenti finali. Il vero plus di questa sperimentazione è stato che, al di là della parte teorica, oggi siamo in grado di implementare automazioni che gestiscono in modo dinamico l’intera rete. Obiettivo questo che all’inizio non era scontato, in quanto le pressioni di esercizio di una rete di distribuzione sono influenzate da una serie di parametri difficili da gestire e prevedere in modo certo (consumi, temperature esterne, etc.).

 

La diffusione su larga scala di questo sistema porterà quindi un beneficio ambientale diffuso e concreto, senza pregiudizio alcuno per la qualità e sicurezza delle reti di distribuzione del gas.

 

Per maggiori dettagli, scarica il Case Study “Il progetto LIFE 13”.

 

Profili aziendali

 

Pietro Fiorentini, fondata a Bologna nel 1940, è oggi tra le maggiori realtà industriali del Nord Est italiano, con sede principale ad Arcugnano (Vicenza). Il Gruppo conta una trentina di sedi, produttive e commerciali, tra Italia ed estero, e impiega circa 2.400 lavoratori nel mondo. Al centro della produzione dell’azienda c’è un’ampia gamma di soluzioni tecnologicamente avanzate lungo tutta la filiera del gas naturale: dalla componentistica e i servizi per le reti di trasporto e distribuzione, fino a una serie di soluzioni ingegnerizzate che comprendono valvole, misuratori multi-fase, impianti di processo, cabine e gruppi di riduzione e misura. Negli ultimi dieci anni la società ha compiuto significativi investimenti in R&D, M&A, stabilimenti e mezzi di produzione, che oggi le consentono di ricoprire una posizione di leadership nell’ambito dei progetti di Smart Metering e più in generale delle Smart Grids, offrendo soluzioni integrate end-to-end grazie ai software forniti dalla controllata Terranova. Più recentemente nell’ambito della transizione energetica, il Gruppo sta accelerando gli sforzi per cogliere le nuove opportunità legate alle fonti energetiche green quali il biometano, l’idrogeno e il power to gas.
www.fiorentini.com

 

Terranova è dal 2001 leader nel mercato Energy & Utilities grazie a un processo continuo di ricerca e rinnovamento, costantemente impegnati nel sostenere le imprese nel loro processo di digitalizzazione, di crescita e di consolidamento del business. Oltre 300 Aziende utilizzano ogni giorno nostri prodotti, e per garantire loro la migliore esperienza mettiamo in campo più di 330 risorse, in 10 sedi, che lavorano insieme per sviluppare e migliorare prodotti leader nei settori storici di Distribuzione e Vendita di Gas ed Energia Elettrica, Servizio Idrico, Ambiente, e in progetti di Smart Network e Smart Grid orientati alle Smart City, in Italia e all’estero. Del gruppo fanno parte anche le società Arcoda e Ambiente. it che rispettivamente si occupano, sempre per il settore Utilities, di produzione di soluzioni software per mettere a disposizione i dati cartografi in mobilità con tracking dei veicoli, e per la gestione completa della filiera dei rifiuti. Terranova è dal 2011 parte integrante del Gruppo Pietro Fiorentini.
www.terranovasoftware.eu

 

RetiPiù S.r.l. svolge l’attività di distribuzione del gas naturale gestendo 286 mila PDR; distribuzione di energia elettrica gestendo 25 mila POD; il servizio di illuminazione pubblica per un totale di 12 mila punti luce gestiti. La società tramite un proprio Centro Ispezioni Metrologiche è accreditata ad effettuare le attività di verifica dei dispositivi di conversione del volume associato a contatori gas in conformità a quanto previsto dal D.M. 75/2012. RetiPiù, inoltre, assiste le Pubbliche Amministrazioni nello sviluppo di interventi finalizzati al miglioramento della qualità della vita ed alla sostenibilità ambientale, progettando, realizzando e gestendo servizi di efficientamento energetico e implementazione di soluzioni smart, basate su digitalizzazione, sostenibilità, resilienza e soluzioni open innovation.
www.retipiu.it

Scarica il PDF!

Scopri di più

Fio 2

Fio 2

Fio 2 è il data logger della gamma dei dispositivi per Smart Gas Grids di Pietro Fiorentini specifico per la misura e...
Scopri di più
Gestione da remoto

Gestione da remoto

L'immediata disponibilità di informazioni affidabili è oggi un requisito quanto mai fondamentale. I servizi offerti da Pietro Fiorentini in termini di acquisizione...
Scopri di più
Scrolla in alto
TOP
Please turn to portrait for a better experience

Passa in modalità portrait
per una migliore esperienza