Biometano

Uno dei pilastri della transizione energetica

Il piano d’azione del Green Deal, il patto con il quale l’Unione Europea si è impegnata ad azzerare le proprie emissioni nette di gas a effetto serra entro il 2050, prevede la promozione di un uso efficiente delle risorse energetiche per un’economia pulita e circolare. Tale piano si integra anche con le tematiche portate avanti da REPowerEU, tra cui troviamo sicurezza energetica e produzione di energia pulita.

In questo contesto, il biometano assume ruolo da protagonista. A differenza di altre fonti rinnovabili richiede infatti limitati investimenti sul fronte delle infrastrutture e, per quanto riguarda le emissioni, è considerato neutrale, essendo prodotto attraverso la digestione di biomasse derivanti da sottoprodotti agricoli, scarti da lavorazioni industriali e altro materiale organico.

Approfondimenti

Biometano: i vantaggi di questo gas

Il biometano è un valido alleato nel processo di transizione energetica: si tratta di un gas sostenibile prodotto dalla digestione di biomasse, materie prime considerate come scarti che danno inizio a un circolo virtuoso in cui anche il sottoprodotto finale trova un nuovo utilizzo.

Scopri di più
Biogas e Biometano

Biogas e biometano sono sostanze diverse. Il biogas è un composto con una percentuale di metano variabile tra il 50 e il 70%. Il biometano è invece un biogas che ha subito un processo di raffinazione attraverso un processo che permette di raggiungere percentuali uguali o superiori al 97% di metano, rendendolo così adatto per essere iniettato nelle reti di trasporto e distribuzione.

Scopri di più
L’esperienza di PF nel biometano

Pietro Fiorentini realizza soluzioni integrate e personalizzate per il biometano: trattamento e l’upgrading del biogas grezzo, immissione in rete, liquefazione di metano e CO2. L’azienda fa parte del Consiglio di Amministrazione del CIB (Consorzio Italiano Biogas) ed è membro fondatore della BIP (Biomethane Industrial Partnership.

Scopri di più

I contributi per la filiera del biometano

L’incremento della produzione e dell’uso del biometano sta ricevendo un forte impulso anche grazie a incentivi dedicati promossi a livello europeo per rendere economicamente sostenibile l’impiego di questa importante risorsa. Un contributo concreto non solo nella corsa al raggiungimento degli obiettivi fissati a livello comunitario e nazionale, ma anche nei confronti della sfida della transizione energetica che oggi coinvolge l’intero pianeta.

Nel 2022 la Commissione Europea ha approvato un nuovo regime di incentivazione per la produzione di biometano, che in Italia verrà finanziato con 1,7 miliardi di euro attraverso il PNRR. I finanziamenti serviranno a sostenere la costruzione di impianti di produzione di biometano sostenibile, nuovi o riconvertiti, con un particolare occhio di riguardo per la produzione di biogas connesso ad attività agricole.

Gli incentivi per la produzione di biometano

Aree di expertise

Idrogeno

Idrogeno

La sua combustione non emette anidride carbonica, ma vapore, ed è più facile da trasportare e stoccare rispetto all’energia elettrica. Sono queste caratteristiche a rendere l’idrogeno l’alleato ideale per la produzione di energia rinnovabile.
Oggi l’idrogeno può essere iniettato nella rete dei metanodotti e miscelato al gas naturale solo fino a determinate percentuali: il nostro obiettivo principale è quindi quello di creare sistemi e dispositivi in grado di superare questo limite.

Scopri di più
Power-to-gas

Power-to-gas

Per ottenere più energia possibile nei momenti in cui le fonti rinnovabili come sole e vento sono disponibili, è necessario gestire gli “elettroni verdi” nel tempo e nello spazio.
La risposta a questa esigenza è il Power-to-gas, tecnologia che trasforma il surplus di elettricità in molecole di gas trasportabili su lunghe distanze a basso costo e offre la possibilità di avere a disposizione stoccaggi stagionali di energia rinnovabile.

Scopri di più
Smart gas grids

Smart gas grids

Integrare energie di diverso tipo e prendere decisioni in modo autonomo per ottimizzare la distribuzione dell’energia: le Smart Grids sono un progetto ambizioso grazie al quale, in un futuro molto vicino, l’energia verrà gestita tramite reti capaci di regolare in modo istantaneo flussi molteplici, discontinui e bidirezionali.

Scopri di più
Protezione catodica

Protezione catodica

Qualsiasi infrastruttura realizzata con strutture in metallo è soggetta al fenomeno che si verifica quando materiali come il ferro e l’acciaio si trovano a contatto con un elettrolita, ad esempio il terreno.
La corrosione elettrolitica non è eliminabile completamente, ma già in fase di progettazione e costruzione è possibile intervenire con specifici accorgimenti per diminuirne sensibilmente gli effetti.

Scopri di più
Acqua

Acqua

L’acqua è una risorsa primaria, un bisogno fondamentale per la vita e in quanto tale richiede una corretta governance che si rivela strategica sotto ciascun punto di vista: tanto istituzionale, quanto ambientale ed economico.
L’obiettivo è automatizzare il processo attraverso la digitalizzazione delle reti idriche, ottenendo così l’ottimizzazione di risorse, investimenti e gestione dei dati e comportando non solo una possibilità in termini di business per le aziende, ma anche e soprattutto un vantaggio sociale per la comunità.

Scopri di più
Scrolla in alto
TOP
Please turn to portrait for a better experience

Passa in modalità portrait
per una migliore esperienza