Expertise

Know-how senza limiti

Forti di oltre 80 anni di esperienza e di una cultura aziendale votata al miglioramento continuo, siamo alla costante ricerca di nuove strade da percorrere. Per questo motivo, una considerevole parte dei nostri investimenti è mirata a sviluppare soluzioni tecnologiche che aprano nuove frontiere, con particolare riferimento all’utilizzo delle energie rinnovabili in ottica di transizione energetica e a sostegno dell’efficienza delle reti di distribuzione e trasporto. Perché, in Pietro Fiorentini, il futuro è adesso.

Il futuro dell’energia

La sua combustione non emette anidride carbonica, ma vapore, ed è più facile da trasportare e stoccare rispetto all’energia elettrica. Sono queste caratteristiche a rendere l’idrogeno l’alleato ideale per la produzione di energia rinnovabile.

 

Oggi l’idrogeno può essere iniettato nella rete dei metanodotti e miscelato al gas naturale solo fino a determinate percentuali: il nostro obiettivo principale è quindi quello di creare sistemi e dispositivi in grado di superare questo limite.

Iniziato nel 2018, il nostro hydrogen-journey ci ha portato a partecipare a rivoluzionari progetti come Hy4Heat, il piano promosso dal Regno Unito per verificare la sicurezza e la fattibilità tecnico-economica della sostituzione del gas metano con il 100% di idrogeno nelle reti domestiche e industriali, e il progetto H21 della città di Leeds.

Scopri di più

La fonte neutrale

A differenza di altre rinnovabili, il biometano richiede limitati investimenti sul fronte delle infrastrutture. Inoltre, essendo prodotto attraverso la digestione di biomasse derivanti da sottoprodotti, scarti da lavorazioni industriali e materiale organico è considerato neutrale dal punto di vista delle emissioni.

 

Anche grazie a incentivi dedicati promossi a livello europeo per renderne economicamente sostenibile l’impiego, oggi la produzione e l’uso di questa fonte stanno ricevendo un forte impulso.

Dal trattamento del biogas grezzo fino all’immissione del biometano in rete per il riconoscimento degli incentivi o per la produzione di biometano liquefatto LNG, oggi Pietro Fiorentini è in grado di realizzare soluzioni integrate e personalizzate che garantiscono la massima produttività dell’impianto.

Scopri di più

Immagazzinare l’energia rinnovabile

Per ottenere più energia possibile nei momenti in cui le fonti rinnovabili come sole e vento sono disponibili, è necessario gestire gli “elettroni verdi” nel tempo e nello spazio.

 

La risposta a questa esigenza è il Power-to-gas, tecnologia che trasforma il surplus di elettricità in molecole di gas trasportabili su lunghe distanze a basso costo e offre la possibilità di avere a disposizione stoccaggi stagionali di energia rinnovabile.

I sistemi d’iniezione di idrogeno puro (previa miscelazione) e le soluzioni di reti hydrogen-ready sono solo alcune delle strade che stiamo percorrendo per contribuire a superare i vincoli tecnologici che limitano l’introduzione di gas verdi.

 

Particolare attenzione è rivolta alle tecnologie Power-to-methane e alla possibilità di rendere fin dall’origine il gas verde prodotto compatibile con l’infrastruttura di riferimento.

Scopri di più

Sistemi resilienti

Integrare energie di diverso tipo e prendere decisioni in modo autonomo per ottimizzare la distribuzione dell’energia: le Smart Grids sono un progetto ambizioso grazie al quale, in un futuro molto vicino, l’energia verrà gestita tramite reti capaci di regolare in modo istantaneo flussi molteplici, discontinui e bidirezionali.

Da anni siamo attivi sul fronte della ricerca e dello sviluppo di nuove soluzioni che possano essere impiegate nelle reti intelligenti, in particolare per il gas naturale, e che abbiano la capacità di gestire flussi derivanti da luoghi di produzione molteplici e decentralizzati e da fonti con caratteristiche differenti come idrogeno e biometano.

Scopri di più

Prevenire la corrosione

Qualsiasi infrastruttura realizzata con strutture in metallo è soggetta al fenomeno che si verifica quando materiali come il ferro e l’acciaio si trovano a contatto con un elettrolita, ad esempio il terreno.

 

La corrosione elettrolitica non è eliminabile completamente, ma già in fase di progettazione e costruzione è possibile intervenire con specifici accorgimenti per diminuirne sensibilmente gli effetti.

Dal 2016, anno dell’acquisizione di Tecnosystem Group, la nostra Azienda sviluppa e realizza sistemi di monitoraggio per la protezione catodica.

 

Da allora la nostra offerta si è arricchita di prodotti come acquisitori di campo e software di monitoraggio, oltre a data logger di ultima generazione.

Scopri di più
Scrolla in alto
TOP
Please turn to portrait for a better experience

Passa in modalità portrait
per una migliore esperienza