News

Aiuto umanitario per i cittadini cinesi nelle zone colpite da Coronavirus

Aiuto umanitario per i cittadini cinesi nelle zone colpite da Coronavirus

A seguito della diffusione del Coronavirus in alcune zone della Cina, Pietro Fiorentini ha accolto la richiesta di aiuto proveniente da uno dei suoi clienti storici in Cina, inviando materiale sanitario alla Croce Rossa di Wuhan, città al centro del focolaio dell’epidemia. L’organizzazione si occuperà quindi di recapitare il materiale alla società che si occupa di distribuire il gas nella città: Wuhan Gas.

Pietro Fiorentini, tramite Shanghai Fiorentini, ha relazioni da circa 20 anni con Wuhan Gas. I nostri regolatori equipaggiano la maggior parte degli impianti che distribuiscono il gas in questa città al centro della Cina e a 1.000 Km da Shanghai. Wuhan è al centro di una regione altamente industrializzata e conta 11 milioni di abitanti.

Nello specifico, sono stati inviati:
- 1.000 occhiali protettivi;
- 3.000 mascherine; 
- 500 confezioni di disinfettante;
- 100 tute di protezione

Questo materiale, nonostante l’aumento massivo della produzione oramai scarseggia. Anche il Governo Cinese ha chiesto il supporto della comunità internazionale.

Tutti i 490 colleghi di Shanghai Fiorentini, inclusi gli 8 dell'ufficio di Wuhan Gas, vengono regolarmente contattati e non risultano colpiti dal virus, così come i loro familiari.
Shanghai Fiorentini rimarrà comunque chiusa almeno fino al 10 febbraio 2020, come da indicazioni delle autorità cinesi, le quali hanno richiesto lo stop di tutte le attività produttive non strettamente necessarie. 
A titolo cautelativo, tutti i nostri colleghi di Shanghai Fiorentini sono stati invitati a rimanere in casa. Il disagio che stanno patendo, come per la maggior parte della popolazione cinese nella stessa situazione, è notevole e a tutti loro vanno i nostri migliori auguri per una pronta soluzione dell’emergenza. 

Pietro Fiorentini è presente in Cina dal 1991 e a partire dal 1995 opera attraverso Shanghai Fiorentini, joint venture tra Pietro Fiorentini e China Aerospace, con un organico complessivo di circa 480 persone. La produzione è concentrata nello stabilimento di Shanghai e spazia dalle stazioni di riduzione di pressione, al service fino allo smart metering. L'azienda vanta una presenza capillare sul territorio grazie a 14 centri di vendita e alla rete di assistenza tecnica.

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Info